LeAmantine
Notre_terroir_saveur_italie

TUSCANIA, l’autenticità conservata

Vivo a Parigi da vent’anni, ma sono ancora profondamente legata alla mia terra d’origine, una bellissima regione dal clima temperato e dal suolo fertile.

La sua cucina, sana e semplice, ma allo stesso tempo colorata e ricca di profumi e sapori, racconta di una storia familiare intessuta di tradizioni e vibrante di emozioni.

Tra i tanti prodotti che l’hanno resa giustamente famosa nel mondo è l’olio extravergine d’oliva a meritare il posto d’onore, per le sue caratteristiche di eccellenza, versatilità e facilità d’uso. Non solo un prodotto gustoso, ricco di profumi e sfumature di sapore, ma sano, ideale per una dieta bilanciata che sia di valido aiuto al raggiungimento del benessere fisico.

Per gli italiani l’olio è quel tocco finale che dà una dimensione in più a un piatto: un filo d’olio extravergine sulle verdure, crude o cotte che siano, per completare una zuppa, per lucidare una carne rossa e profumare un filetto di pesce; oppure semplice e puro sul pane o per condire all’ultimo minuto un piatto di pasta ed esaltare così tutti i sapori del buon grano duro. Questo è l’olio extravergine, questa è l’anima della cucina del mio Paese, l’Italia. Una cucina composta da ingredienti di grande qualità, che si sposano tra loro con sincerità, ciascuno mantenendo sempre la propria inconfondibile identità; come inconfondibili sono i territori, anzi, i terroir di provenienza. Non è un caso se questo termine del linguaggio enologico si allarga ad abbracciare anche altri ambiti gastronomici. Perché è in un terroir ben preciso, nel cuore della Tuscia viterbese, nel nord del Lazio, che nascono gli extravergini Le Amantine, grazie alla costanza e al lavoro portato avanti per tanto tempo da mio padre Mario, il mio babbo, come si dice dalle nostre parti.