Identità

Non vengo da una famiglia di agricoltori ma la campagna ha sempre fatto parte della mia esistenza.

Bambina, poi adolescente, sono cresciuta intorno al lago di Bolsena dove ho avuto la fortuna di vedere sempre campi ordinati tenuti come giardini da agricoltori esperti, rispettosi di quel bene spesso fonte di sostentamento.

Dopo gli studi universitari e una specializzazione in letteratura francese sono arrivata a Parigi. Da quando mio padre mi ha donato prima di lasciarci nel 2014 Le Amantine, la mia vita è un continuo aller-retour fra la capitale francese (che amo profondamente) e Tuscania che sono felice di raggiungere appena posso.

l’azienda

Luoghi e natura

Ci troviamo nel cuore della Tuscia, a Tuscania, terra etrusca ricca di storia, arte e tradizioni. Il paesaggio rurale che la circonda è di grande armonia e bellezza. L’albero dell’ulivo ne è l’indiscutibile protagonista.

L’azienda agricola Le Amantine si estende su poco meno di dieci ettari e conta duemila alberi. I primi, della varietà Caninese, sono stati messi a dimora da mio nonno Sante nel 1936 al momento dell’acquisizione della proprietà. Di lui mi rimane soltanto qualche rara fotografia e i racconti sul suo coraggio durante la prima guerra mondiale.

Mio padre Mario che amava tanto questa terra ha fatto il resto. Agli inizi degli anni ’90 decide di dedicare tutto il suo tempo libero agli alberi e al loro benessere. In pochi anni infatti tra Tuscania e Sorano dove mia sorella produce marroni, ha piantato migliaia di ulivi, noci, castagni e lecci di cui ci prendiamo cura noi tutti, figli e nipoti.

il territorio

Olivicoltura e terroir

Il nostro uliveto completamente irriguo, è situato a 330 m s.l.m. tra il lago di Bolsena e il mar TIrreno. I profumi e i sapori che si ritrovano nel nostro olio sono il risultato di tanti fattori. La cultivar, la composizione del terreno e il suo inerbimento, il microclima dell’ambiente circostante, il metodo di raccolta e, tappa cruciale, quello dell’estrazione. Chi assaggia i nostri extravergini si accorge subito che sono l’espressione più sincera e autentica del nostro territorio ancora incontaminato.

Le Amantine

Una pace operosa

Quando ho iniziato ad occuparmi dell’uliveto delle Amantine, confesso che non ero molto esperta in materia. Ne sapevo ben poco di agricoltura e qualche errore nella gestione è stato inevitabile. Oggi però, grazie ad un’équipe altamente qualificata (e simpatica) che mi affianca sul posto e la fine del restauro del casale costruito dal nonno, posso infine realizzare il mio sogno : aprire le porte dell’azienda a chiunque desideri vivere pienamente l’esperienza dell’olio extravergine di oliva italiano. Sì, 100% ITALIANO, perché di falso ce n’è fin troppo in giro e a NOI i falsi non piacciono perché mistificano e danneggiano il lavoro di chi si impegna con tenacia e sacrifici.
La pace operosa è il modus operandi che desidero per le nostre Amantine. La serenità laboriosa dove la tradizione cammina con la modernità. Un luogo conviviale dove ritrovarsi dopo una giornata di lavoro per cucinare, mangiare e cantare intorno a un grande tavolo. È quello che Mario avrebbe apprezzato.